notizie

Un atto positivo verso L’Aquila

Normalmente osservo con gioia e contentezza, cercando di non interferire, ciò che Barbara scrive sul suo blog di cucina La Cuoca Felice. Questa volta ho intenzione di condividere un atto di solidarietà che molti autori di blog di cucina, compresa Babara, hanno fatto ieri in occasione del primo anniversario del terremoto a L’Aquila, e la cosa bella è stata l’aver unito l’immagine di crescita e forza che ha la pasta madre con la farina all’esperienza di due sorelle che non si sono piegate alla commiserazione ma che con forza hanno trovato la maniera di crescere di nuovo malgrado i finti aiuti istituzionali.
VOLATE COLOMBE… VOLATE

Esattamente un anno fa l’Abruzzo è stato colpito da una delle più grandi catastrofi naturali  italiane. Un anno fa migliaia di persone si son trovate a fare i conti con qualcosa di più grande di loro.
Il terremoto che la notte tra il 5 ed il 6 aprile del 2009 colpì L’Aquila cambiò in pochi minuti la vita di molte persone.
308 le vittime.
Molti hanno perso i propri cari. Molti hanno perso la casa con tutti i loro averi. Molti hanno perso il lavoro. Hanno vissuto nelle tendopoli facendosi coraggio l’un l’altro. Hanno dovuto reimparare a vivere, con prospettive del tutto diverse da quelle che avevano fino a poche ore prima.
Una cosa però non hanno perso: la dignità.
Nella città de L’Aquila c’era una azienda storica ,”Sorelle Nurzia”, dal 1835, che si è trovata in ginocchio.  Quello che il terremoto non è riuscito a distruggere è stata la loro voglia di continuare a lavorare, come solo chi ama il proprio mestiere può fare. Lentamente hanno rialzato la testa, lentamente si sono rimbocccate le maniche, e lentamente hanno ricominciato a produrre i loro prodotti da forno, facendoli conoscere in tutto il mondo.
In questi giorni diversi media hanno parlato di questo grande evento e sono felice di far volare anche io virtualmente una Colomba. Una Colomba che porti loro un forte abbraccio, una grandissima stima ed un invito a continuare a far conoscere a tutto il mondo i loro prodotti artigianali, fatti con il cuore prima ancora che con le mani.
A questa azienda storica, e a tutto l’Abruzzo dedico una foto, la foto della pasta madre, ingrediente indispensabile nella preparazione delle colombe pasquali.

La pasta madre ha una forza incredibile dentro di sè, capace di far lievitare gli impasti lentamente, senza arrendersi, donando loro un profumo unico che nessun altro tipo di lievito sa dare… Ecco, per me le Sorelle Nurzia e tutte le persone colpite dal terremoto sono come la pasta madre, piena di vita, di energia, in grado di rimettere in piedi anche chi per un momento si è dovuto inginocchiare sotto il peso della catastrofe.
Grazie per questa bella lezione di vita Sorelle Nurzia, c’è da prendere esempio da tutti voi. Volate alte nel cielo insieme alle tantissime Colombe in volo oggi… mentre noi da quaggiù vi guardiamo sorridenti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento